Ti trovi in:

Home » La Comunità » Comunicazione » Ultime notizie » DA OGGI PEDIATRA IN OSPEDALE DALLE 8 ALLE 20, REPERIBILE DALLE 20 ALLE 8

Menu di navigazione

La Comunità

DA OGGI PEDIATRA IN OSPEDALE DALLE 8 ALLE 20, REPERIBILE DALLE 20 ALLE 8

di Lunedì, 09 Aprile 2018
Immagine decorativa

La presenza attiva del pediatra all’ospedale di Cavalese è garantita, a partire da oggi 30 marzo, tutti i giorni dalle 8 alle 20, con reperibilità dalle 20 alle 8.

Trova quindi risposta una delle maggiori preoccupazioni dei genitori della valle, quella di non avere a disposizione un pediatra nelle ore serali e notturne. L’Azienda Sanitaria, dopo averlo promesso la settimana scorsa ai sindaci di Fiemme, lo mette nero su bianco in una lettera scritta al presidente della Comunità Territoriale Giovanni Zanon, che aveva chiesto, con una nota del 26 marzo, la conferma di quanto detto nel corso dell’incontro.

Nella risposta dell’Azienda Sanitaria si parla anche dei tempi previsti per la realizzazione della sala operatoria dedicata 24 ore su 24 alla ginecologia, condizione imposta per la riapertura del punto nascite: due mesi per la progettazione, cinque mesi per la gara di appalto e cinque mesi per i lavori e i collaudi. L’intervento, per un importo presunto di 750.000 euro, non è al momento ancora finanziato.

Nella stessa nota, l’APPS fa sapere che il teleconsulto, utile per evitare molti trasferimenti a Trento ritenuti ingiustificati, sarà operativo dalla seconda metà del mese di aprile, non appena ultimati i test di funzionalità.

Zanon, a nome dei sindaci della valle, aveva chiesto anche aggiornamenti sui lavori di sistemazione del pronto soccorso, che prevedono l’ampliamento della sala d’aspetto e la portineria notturna. L’Azienda risponde che si partirà nei prossimi mesi. Va tenuto presente, però, che serviranno circa due mesi per il progetto, tre mesi per la gara d’appalto e 5 mesi per i lavori e i collaudi. L’intervento, per un importo presunto di 150.000 euro, non è al momento ancora finanziato.

L’altra questione sottoposta da Zanon erano i tempi necessari per l’acquisizione di un apparecchio per la risonanza magnetica settoriale, più piccolo di quello inizialmente previsto perché sufficiente alle esigenze dell’ospedale: l’APPS prevede circa 12 mesi qualora si possa utilizzare una gara CONSIP, 18 mesi se si dovesse ricorrere, invece, a una gara europea.

 

Cavalese, 30 marzo 2018

 

ADDETTO STAMPA

Monica Gabrielli          

340.8551994

monicagabrielli@gmail.com